Passa ai contenuti principali

Istituzioni di Matematica II, a.a. 2015-2016

Programma sintetico

  • Serie numeriche: serie geometrica, criteri di convergenza, rappresentazione in serie di funzioni, serie di Fourier.
  • Nozioni di algebra lineare: $\mathbb{R}^2$ e $\mathbb{R}^3$ come spazi vettoriali. Dipendenza lineare e basi. Rette e piani nello spazio. Calcolo matriciale, determinante e inversione delle matrici. Trasformazioni lineari e rappresentazione mediante matrici. Autovalori e autovettori.
  • Calcolo differenziale per funzioni di più variabili: limiti e continuità. Derivate direzionali, derivate parziali e funzioni differenziabili. Derivate di ordine superiore al primo. Massimi e minimi non vincolati. 
  • Curve nello spazio: lunghezza di una curva (regolare), integrali di linea.
  • Integrazione in più variabili: integrali doppi su rettangoli e su domini semplici. Formula di riduzione degli integrali doppi. Integrali tripli su parallelepipedi e su domini semplici. Teorema di Fubini-Tonelli per la riduzione degli integrali tripli. Cambiamento di variabili negli integrali multipli: coordinate polari, sferiche e cilindriche.

Libri di testo

Due libri di testo possono essere utilizzati come riferimento: Calcolo differenziale 2: funzioni di più variabili, di Robert A. Adams e Christopher Essex, edizioni CEA, oppure Analisi Matematica di Michiel Bertsch, Roberta Dal Passo e Lorenzo Giacomelli, McGraw-Hill.

Ulteriori informazioni sulla piattaforma di e-learning http://elearning.unimib.it/

Appelli d'esame

Commenti

Post popolari in questo blog

Esiti dell'appello di Matematica del 9 gennaio 2018

Di seguito gli esiti (in trentesimi) dell'esame di Matematica per il CdL in Biotecnologie:



MatricolaVoto8300012283528219834915228313292283491115833002238297333083315322829759238352851983549816767446RIT8353022283492726830955582970429830407248298421283331528833188ASS821128ASS835001168330343083501621829585308229171983047528829601248304801983024830829801188106462682967616832976288337771882399238330602383014010835275168347582383309423822775ASS82957723833049198349232283066117830063228296733083528698301833083062329831122198303522083103617714264RIT822837158349082283070217829810258335471081616421830862288295521683494223818398188162342183490619833196783319016834917ASS83303130831537308307991983326530777076168349451683363124830935238349121983113024833470238307089833084248356952481631415834947883296518834920ASS829518248349071982951628834003297915944834948148308532283436520822810258313393083495223831225298308512681715723752642ASS834925ASS82288518835738198349463082971030833291ASS83122728830506258…

Esiti dell'esame di matematica del 26 settembre 18

Di seguito la tabella con i risultati:



MatricolaVoto8349114835281137674461583493216834921883495348349349833231683528611835364983311715835650ASS8307081682959912834948238313426836544ASS829979ASS835040108366044830301308240742283563448349054
I risultati saranno verbalizzati giovedì 4 ottobre. Eventuali rinunce del voto ottenuto dovranno pervenire, con nome, cognome e numero di matricola, per posta elettronica entro tale data.

CommentiLo studio di funzione richiedeva di analizzare il valore assoluto di una funzione razionale fratta. Tra gli errori più frequenti, resistono tutti i tipici malintesi sulla definizione stessa di valore assoluto, e sulle sue proprietà fondamentali.  In questo caso era corretto disegnare il grafico della funzione "senza" valore assoluto, ma era altrettanto essenziale ricordarsi di applicare i dovuti accorgimenti per recuperare alla fine la presenza del valore assoluto stesso.Il limite era forse un po' inconsueto, presentando un fattore oscillante e d…

Risultati dell'esame di Matematica del 7 febbraio 2018

Considerazioni preliminari sulla correzione Gli esercizi proposti avevano un carattere di verifica dell'apprendimento, senza richiedere particolare inventiva. Insomma, erano quello che il professore (ma probabilmente non lo studente) considera esercizi facili. Di questo è stato tenuto conto durante la correzione. Vediamo qualche dettaglio in più.
Lo studio di funzione non presentava alcuna patologia, nel senso che la funzione era del tutto elementare. Inoltre, era elencato tutto ciò che lo studente avrebbe dovuto verificare. Sono stati pertanto penalizzati gli svolgimenti che hanno omesso uno o più punti obbligatori, ma anche chi ha sbagliato clamorosamente a calcolare due semplici derivate.I due limiti potevano essere risolti senza alcun appello a tecniche di calcolo differenziale. Il teorema di De l'Hospital era quello che in inglese si definisce un overkill: un'esagerazione. Ma c'è di più. Calcolare $$\lim_{x \to 0} \frac{2^x-1}{x}$$ mediante De l'Hospital è fon…