Passa ai contenuti principali

Esiti dell'appello scritto del 6 febbraio 2013

Di seguito la tabella con i numeri di matricola e i voti conseguiti nell'esame scritto del 6 febbraio 2013:

SUBSET  
 
 
 
FIRST_DYN_COL
Matricola Esito
766625 0
766851 22
766827 0
753261 0
766147 0
770869 0
729232 21
765837 18
766129 0
766479 30L
765847 30
754473 0
753296 18
765779 0
765726 0
766307 24
766728 28
770980 0
752378 0
718573 0
770527 0
766209 30
766459 30L
712644 0
705246 0



Ricordo che il voto 0 è il sinonimo di INSUFFICIENTE utilizzato dal sistema di verbalizzazione del nostro ateneo, non un giudizio analitico.

Attenzione: gli esiti del turno del prof. Spiga saranno pubblicati sulla sua pagina web, all'indirizzo

http://www.matapp.unimib.it/~spiga


Come sempre, gli studenti sufficienti possono scegliere se verbalizzare il voto dello scritto o sostenere la prova orale. In ogni caso, vista la possibile sovrapposizione con il registro del secondo appello di febbraio, chiedo a tutti la cortesia di comunicarmi, utilizzando esclusivamente l'email CAMPUS e specificando nome, cognome, numero di matricola e il voto che eventualmente si volesse accettare, la propria decisione. Per eventuali esami orali, concorderemo l'appuntamento.

Per evitare di tenere inutilmente aperto il registro, il rifiuto del voto dovrà essere esplicitamente comunicato, con le stesse modalità.


Infine, qualche commento sull'esame. Pochissimi si sono accorti che il limite del primo esercizio era molto immediato. Infatti
$$
\left( \frac{1-x}{1+x} \right)^{\frac{1}{x}} = \frac{(1-x)^{1/x}}{(1+x)^{1/x}},
$$
e sia il numeratore che il denominatore sono, per $x \to 0$, due limiti notevoli; il numeratore tende a $e^{-1}$, il denominatore a $e$. Nel complesso, questo esercizio non ha creato particolari difficoltà, se non qualche errore di segno.

L'equazione differenziale ha invece messo qualche studente in imbarazzo. Ovviamente non poteva essere risolta come un'equazione a variabili separabili; in primo luogo perché non lo era, e in secondo perché non abbiamo nemmeno trattato queste equazioni, durante il corso. L'integrale da calcolare era un po' lungo, ma l'avevamo svolto alla lavagna, forse un paio di volte.

Lo studio di funzione ha generato qualche problema di troppo. Un errore frequente si è presentato già nella determinazione del dominio di definizione, e molti anche imposto $\log x >0$. Non c'era ragione di farlo, mentre occorreva imporre $\log x +1 \neq 0$. Questa equazione ha una soluzione, $x=1/e$, che a parecchi è sfuggita. Invece la derivata prima era facile, e quasi tutti si sono accorti che la funzione era sempre monotona crescente.

Infine, l'integrale improprio è stato talvolta impostato bene, ma lasciato a metà. Pochissimi hanno svolto il limite necessario per determinare la convergenza dell'integrale, ma quelli che l'hanno fatto, l'hanno fatto correttamente.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il principio di sostituzione degli infinitesimi

Propongo un utile (o almeno spero) riepilogo del cosiddetto principio di sostituzione degli infinitesimi equivalenti. In parole povere, è quel metodo che consiste nel sostituire una funzione infinitesima all'interno di un limite con un'altra espressione che "si comporta nello stesso modo". Esempio 1. È ben noto che \[\lim_{x \to 0} \frac{\sin x}{x}=1, \quad \lim_{x \to 0} \frac{\tan x}{x}=1.\] Supponiamo ora di dover calcolare \[\lim_{x \to 0} \frac{\tan x - \sin x}{x^3}.\] Possiamo osservare che \[\lim_{x \to 0} \frac{\tan x - \sin x}{x^3} = \lim_{x \to 0} \frac{\sin x \left( \frac{1}{\cos x} -1 \right)}{x^3} = \lim_{x \to 0} \frac{\sin x}{x} \frac{1-\cos x}{x^2} \frac{1}{\cos x}.\] Utilizzando i limiti notevoli, deduciamo che il limite cercato vale \(1/2\).  Se però avessimo sostituito \(\sin x\) e \(\tan x\) con \(x\), avremmo potuto dedurre che \[\lim_{x \to 0} \frac{\tan x- \sin x}{x^3} = \lim_{x \to 0}\frac{x-x}{x^3}=0.\] Esempio 2. Poiché, per \(x \to +\i

Commenti all'esame di Matematica del 12 giugno 2019

Rimando alla pagina di e-learning per gli esiti delle correzioni. Nella pagina di questo sito  http://didatticasecchi.blogspot.com/p/matematica-per-biotecnologie-aa-2018.html  sono disponibili i testi e le correzioni dei due esercizi a risposta aperta. Propongo di seguito alcune considerazioni sui principali errori da me riscontrati durante la correzione degli elaborati. Quiz Il corso di matematica si basa essenzialmente sulle proprietà dei numeri reali e sulla definizione di limite. Questi argomenti teorici devono  essere padroneggiati in maniera almeno discreta. In particolare, la definizione di estremo superiore/inferiore deve essere memorizzata (e compresa!) fino al superamento dell'esame di profitto. Lo stesso vale - evidentemente - per la definizione di limite e quelle di continuità e derivabilità. Problemi a risposta aperta È sempre piuttosto sorprendente, almeno per me, che la gran parte dei candidati non  legge il testo dei problemi. Il primo esercizio richied

Commenti alla prova di Matematica del 26/2/19

In ottemperanza al nuovo regolamento didattico dell'Università di Milano Bicocca, gli esiti sono pubblicati solo sulla piattaforma e-learning, accessibile previa autenticazione. Commenti Quiz Il cosiddetto tasso di facilità dei tre quiz si è rivelato sostanzialmente uniforme. In altre parole, il tasso di successo è stato simile nei tre diversi quesiti. Questo non è, in realtà, un buon segnale. In effetti, il "solito" quesito sulla definizione di limite doveva essere, in un mondo ideale, molto più facile del quesito sul rapporto logico tra continuità, derivabilità, integrabilità. Invece sono sempre numerosi gli studenti che non sanno distinguere la corretta definizione di limite, nemmeno quando sia scritta. Esercizi a risposta aperta L'esercizio di integrazione ha suscitato reazioni abbastanza curiose. Era un esercizio guidato , nel senso che si articolava in due parti consequenziali. Tra l'altro, il calcolo della primitiva era stato fatto in aula, ed e